Olympia news

Avanti

#WEAREOLYMPIA - CAMPAGNA RECLUTAMENTO 2018-2019

Pubblicato il 03-06-2018

Sei una giovane appassionata di volley e vuoi giocare a questo meraviglioso sport? Sei nata tra il 2001 e il 2010 compresi?
Olympia Volley TI ASPETTA! PEr tutto il mese di giugno alla palestra Duca degli Abruzzi troverai uno staff di tecnici qualificati che sapranno indirizzarti nel gruppo più adatto alla tua età e alle tue caratteristiche. Vieni a trovarci! Clicca
QUI per vedere il flyer!
#weareOlympia

LA PAROLA AL DIRETTORE TECNICO

Pubblicato il 07-06-2018

Tempo di bilanci in casa Olympia dopo la fine della stagione, chiusa con l’ormai tradizionale festa del minivolley in Prato della Valle. Stagione lunga e sofferta, chiusa con la retrocessione in serie D della prima squadra all’ultima giornata, ma che non ha mancato di regalare anche momenti di esaltazione, come la clamorosa rimonta nel girone di ritorno della Seconda Divisione, purtroppo non premiata per un nonnulla con la promozione diretta. Abbiamo chiesto al direttore tecnico Davide Cavinato di tracciare un consuntivo dell’annata appena trascorsa. Com’è andata la stagione, mister Cavinato? "Guardi, la sorprenderò e le dirò che secondo me è andata bene. Poteva andare benissimo, ma alla fine per certi versi è andata anche al di là delle aspettative." Difficile parlare di risultati sopra le aspettative quando retrocede la prima squadra. "La prima squadra è retrocessa all’ultima giornata dopo che fino a poche giornate dal termine del campionato era a metà classifica, con un organico costruito per la D e mantenuto identico dopo la notizia dell’integrazione in serie C. Con una squadra piena di esordienti e che a inizio stagione si è ritrovata monca di tre pedine che purtroppo non siamo riusciti a sostituire, abbiamo tenuto molto più che degnamente il campo fino a metà girone di ritorno. Un’ulteriore defezione per infortunio in un momento caldo della stagione purtroppo ha compromesso la nostra classifica, ma considerando i risultati di squadre molto più attrezzate di noi sulla carta, direi che non c’è troppo da rammaricarsi. Chiaro che tutto è migliorabile, ma quel che si poteva fare si è fatto. Ora ripartiremo e cercheremo di ritornarci già l’anno prossimo, vogliamo aprire un ciclo con una squadra giovane, affamata e con ampio margine di allenabilità." Detta così è difficile non crederle. E se parliamo della seconda squadra? "La Seconda Divisione ha purtroppo pagato un inevitabile periodo di rodaggio, visti i tanti volti nuovi, rodaggio peraltro inaspettato visti i confortanti risultati della Coppa Padova. Alla prima vera difficoltà in campionato il gruppo ha avuto una fase di fisiologico assestamento culminato con tre sconfitte, di cui una del tutto evitabile, che hanno reso da subito complicata la classifica. Anche qui però, se pensiamo che abbiamo vinto 17 partite su 20, con un intero girone di ritorno da imbattute anche quando abbiamo avuto grandi difficoltà di organico, mi viene onestamente difficile parlare di annata negativa. Abbiamo fatto più punti di alcune squadre che hanno vinto il loro girone, rimane un po’ di rammarico perché il girone col senno di poi era alla portata, ma se ci avessero detto a giugno dell’anno scorso che sarebbe andata così probabilmente ci avremmo messo la firma. Abbiamo gettato le basi per il futuro, il lavoro di quest’anno servirà da trampolino di lancio per riprovarci l’anno prossimo con maggiore consapevolezza." In effetti la cavalcata della seconda divisione è stata sotto gli occhi di tutti. E del settore giovanile cosa mi dice? "L’Under 18 ha alternato fasi gioco spumeggiante a momenti di difficoltà, legate anche alla maturazione non solo pallavolistica del gruppo. I risultati però sono stati assolutamente positivi considerando che per molte si trattava del primo anno nella categoria, forse si sarebbe potuto fare qualcosa di più, ma bisogna riconoscere che alla fine le squadre che ci sono finite davanti avevano qualcosa più di noi. La prossima stagione, con un anno di esperienza in più, credo che questa squadra si potrà togliere molte soddisfazioni, e soprattutto mi auguro che molti talenti al suo interno possano sbocciare definitivamente." Passando all’under 16? "Per l’Under 16 il cammino è stato più complicato. Oltre al fatto di essere al primo anno di Under 16 le ragazze hanno pagato anche un gap fisico importante in una categoria in cui chili e centimetri cominciano ad avere un certo peso. Comunque il gruppo è cresciuto tecnicamente, ha sempre tenuto bene il campo e ha veleggiato sempre in dignitose posizioni di classifica a ridosso delle migliori. Anche per loro il secondo anno sarà sicuramente occasione di fare meglio." E ora veniamo alle note oggettivamente positive. "Qui mi luccicano gli occhi. L’Under 14 in questa stagione ha fatto un percorso che se non l’avessi visto dall’interno lo definirei miracoloso: in 9 per quasi tutta la stagione, con un cambio di allenatore inopinato a dicembre e con metà squadra ancora in età under 13, per un nonnulla hanno mancato la qualificazione diretta in Eccellenza, hanno raggiunto i quarti Primavera e a battuto squadre scese proprio dall’Eccellenza e molto più attrezzate soprattutto fisicamente. I miracoli però sono cose per natura senza spiegazione, mentre quello che ha fatto questa squadra porta il nome e cognome di ognuna delle ragazze e di ognuno dei tecnici che hanno lavorato con loro in palestra. A loro va il plauso maggiore mio personale e di tutta la società, alla società stessa spetterà ora il compito di valorizzare al massimo questo patrimonio." Chiudiamo con il minivolley. "Qui non mi luccicano solo gli occhi ma mi si gonfia anche il cuore. Dopo aver ridotto al lumicino le attività a causa della perdita della nostra sede storica in via Chiesanuova, quest’anno siamo riusciti a ripartire grazie al lavoro di Daniela Schiera e Martina Cecchini, e da poco meno di 6 ragazzine siamo arrivate a contare in palestra 25 miniatlete a fine stagione. Un successo enorme, che ci spingerà a partire con ancora più energia per l’anno prossimo." Grazie per questa intervista mister. Cosa si sente di dire per la prossima stagione? "La prossima stagione sui campi inizierà a settembre, ma per noi è iniziata molto prima che finisse quella appena conclusa. Continuate a seguirci, avrete presto nostre notizie. E FORZA OLYMPIA!" #weareOlympia

SERIE C, PRIMO URRAH AL PALADUCA

Pubblicato il 24-09-2017

Arrivano finalmente i primi tre punti per la prima squadra Olympia Volley, che in Coppa Veneto sconfigge tra le mura amiche l'Aduna Volley con un 3-0 che non abbisogna di troppi commenti. Le giovanissime avversarie, un'Under 16 costruita per competere ad alto livello nella propria categoria giovanile, hanno dovuto arrendersi alla maggiore esperienza delle padrone di casa, che avevano bisogno come il pane di una prestazione che desse loro fiducia dopo l'ultima infelice esibizione contro il Thermal Volley. "Sicuramente l'esperienza maggiore ha avuto il sopravvento su una squadra così giovane pur se dotata fisicamente e tecnicamente come nella miglior tradizione Aduna - commenta mister Gianesello - Rimane il fatto che noi comunque avevamo bisogno di esprimerci ad un livello soddisfacente e devo dire che pur con qualche pausa evitabile oggi ci siamo mosse discretamente bene, soprattutto in attacco dove abbiamo avuto risposte importanti da parte di tutte. In questo senso, un plauso va a Beatrice Zattarin che con la sua prestazione non ha fatto assolutamente pesare l'assenza di capitan Rigo in cabina di regia". Il tabellino: Zattarin 7, Tiso (K) 5, Greggio 4, Fiorini 5, Meneghetti 2, Guglielmo 2, Benetti 8, Colombari, Franchini 17, Zampieri, Ferrotta, Palatron (L), Belsanti (L) #weareOlympia

III TROFEO SERENA - PRESENTAZIONE UFFICIALE OLYMPIA VOLLEY

Pubblicato il 25-09-2017

Domenica 1 ottobre, a partire dalle ore 15,00, Olympia Volley organizza al PalaDuca il III TROFEO SERENA - MEMORIAL RAIMONDO FLORES D'ARCAIS, triangolare Under 16 che vedrà le padrone di casa dell'Olympia Volley fronteggiarsi con le pari età della Pallavolo Valsugana e del Campodarsego Volley. Un modo per rompere il ghiaccio per l'Under 16 di coach Gianesello, in attesa del campionato che partirà il 15 ottobre. Durante la manifestazione, alle ore 17,30 circa, si svolgerà poi la presentazione ufficiale delle squadre e dello staff Olympia Volley per la stagione 2017-2018, alla presenza di sponsor, genitori e simpatizzanti. "Sarà una grande festa, un grande pomeriggio di sport per ricordare una persona cara che ci ha sempre sostenuto - spiega il direttore sportivo Ingrosso - Siamo felici di poter festeggiare questo inizio di stagione dando modo di scendere in campo a una delle squadre del nostro settore giovanile, e per questo ringrazio due società amiche come Campodarsego Volley e Pallavolo Valsugana per aver aderito al nostro invito a partecipare alla nostra festa." Potete scaricare QUI la locandina dell'evento.#weareOlympia

SERIE C, AL PALADUCA LA PRIMA NON E' BUONA

Pubblicato il 18-09-2017

Brutto passo indietro dalla serie C YES ORGANIC che all’esordio stagionale al PalaDuca le prende di santa ragione dalla serie D del Thermal Volley e subisce così un altro 3-0 nel secondo turno di Coppa Veneto. Pur recuperando Daria Greggio e fiduciose dopo la comunque positiva prestazione della settimana precedente contro il Bluvolley, le ragazze non riescono mai a entrare veramente in partita, irretite forse dal peso di sentirsi “obbligate” a fare risultato vista la differenza di categoria, ma anche dalla bravura delle avversarie, onnipresenti in difesa e molto ben organizzate a muro. Muro e difesa del Thermal che però sono state molto agevolate dalla scarsa vena delle attaccanti di casa, con le polveri bagnate per quasi tutta la gara tranne una fiammata nella prima metà del secondo set. “Tanto serene eravamo dopo la prima partita, tanto arrabbiate siamo stasera. – commenta mister Gianesello nel post partita – Non siamo riuscite a fare quasi nulla di quanto avevamo preparato, siamo state troppo prevedibili in attacco e troppo molli come atteggiamento, soprattutto in fase break. La nota positiva della serata è che per la seconda partita consecutiva la ricezione ha fatto vedere buone cose, ma è troppo poco. Dobbiamo analizzare velocemente cosa non va e cercare di trovare il prima possibile la nostra identità e i nostri equilibri, con determinazione ma senza farci prendere dal panico.”
Il tabellino: Rigo, Zattarin 1, Colombari 4, Franchini 12, Greggio 4, Meneghetti 2, Fiorini 11, Guglielmo, Benetti 3, Tiso 9, Belsanti (L), Palatron (L), Ferrotta ne. Head coach Adis Gianesello, assistant coach Alberto Meneghetti.

#weareOlympia

PARTITE TUTTE LE SQUADRE UNDER

Pubblicato il 11-09-2017

Finalmente partite anche Under 14 e Under 16. Lunedì 4 settembre al PalaDuca Imerio Garon ha diretto il suo primo allenamento con le giovanissime under 14, che hanno così iniziato a conoscere il loro nuovo allenatore anche in palestra dopo la prima riunione di presentazione. Un allenamento di tecnica per le giovanissime Olympia, in cui Imerio ha iniziato a porre le basi del lavoro della stagione. “La stagione è lunga e c’è tantissimo lavoro da fare – le prime parole del coach - ma sono convinto che potremo fare bene. Ho visto l’atteggiamento giusto.”
Martedì 5 alla palestra Boito è stata invece la volta dell’Under 16 che ha finalmente iniziato la propria stagione. Anche qui due volti nuovi che in realtà nuovi ormai non lo sono più: a guidare la formazione giunta l’anno scorso a un passo dalla finalissima del torneo primavera saranno infatti quest’anno Adis Gianesello, attuale coach della prima squadra, e Martina Peratoner, storica coach Olympia che da prima allenatrice dell’Under 14 diventa assistant coach in Under 16.
Soddisfatto il responsabile tecnico Davide Cavinato: “L’improvvisa dipartita estiva di Lucia Zan, che saluto e ringrazio, ci ha messo in grande difficoltà, ma fortunatamente siamo riusciti a trovare al nostro interno le giuste risorse per colmare questo vuoto nello staff. Il fatto che sia l’allenatore della serie C a guidare una delle squadre del giovanile, in cui sono presenti alcuni prospetti che sono già nei radar dell’under 18 e quindi a ridosso delle prime squadre Olympia, rappresenta un elemento di continuità nel lavoro dello staff, un ulteriore tassello per costruire quella filiera del settore giovanile che per noi è un obiettivo importantissimo da raggiungere. Sono molto soddisfatto”.

#weareOlympia

SERIE C, ZERO PUNTI MA TANTO CORAGGIO

Pubblicato il 12-09-2017

E’ora di fare sul serio per la prima squadra Olympia Volley targata YES ORGANIC, che a neanche tre settimane dal raduno ufficiale, sabato 9 settembre è scesa in campo per la prima di Coppa Veneto. Avversarie di turno niente che di meno che le cugine del Bluvolley, vincitrici del girone di serie D dove l’ammiraglia Olympia lo scorso anno si è classificata quarta, che hanno ospitato la squadra di mister Gianesello tra le mura amiche del PalaScalcerle. Molti i temi d’interesse per la gara, che pur essendo la prima di Coppa ha gremito in ogni ordine di posto le gradinate del palazzetto: in primis la curiosità per vedere all’opera le due squadre, ma soprattutto la prima da avversaria di Alisa Frasson, storica capitana tuttablu passata giusto quest’estate dall’altra parte di via dei Colli.
Il pronostico della vigilia diceva nettamente Bluvolley, e il risultato finale di 3-0 ha confermato il pronostico ma solo nel risultato. Ciò che i numeri non dicono è infatti che le ragazze di Mister Gianesello hanno reso la vita durissima alle avversarie per tutti e tre i parziali, partendo sempre in largo vantaggio e poi pagando il ritorno delle più attrezzate avversarie. Battuta ficcante, un’ottima predisposizione difensiva e una tenuta costante in ricezione sono state le armi principali della nostra squadra, che alla lunga ha pagato l’assenza di ricambi su palla alta e il ritardo di condizione di alcune atlete che hanno ripreso le attività solo da questa settimana. Una prova confortante comunque, risultato a parte, che ha messo in luce anche uno dei nuovi acquisti della stagione, l’opposta Giulia Franchini che pur con qualche comprensibile passaggio a vuoto si è già presa sulle sue possenti spalle il peso dell’attacco tuttoblu, e si appresta a diventare un riferimento importante per le scelte di Maria Giulia Rigo. “Non possiamo essere contenti di una sconfitta 3 a 0, a maggior ragione se devi recriminare per essere stato in vantaggio ed esserti fatto rimontare – commenta mister Gianesello nel post partita - Però l’aver messo alle corde una squadra così attrezzata pur in condizioni di emergenza e con un organico non ancora al completo (mancano due posti 4 nel roster, nda) significa che la base c’è. Abbiamo fatto quello che ci eravamo prefissati, sappiamo che abbiamo dei limiti e ci stiamo lavorando, è solo la prima partita, la stagione è appena iniziata.”
Il tabellino: Rigo 2, Zattarin 1, Colombari 1, Franchini 12, Ferrotta, Fiorini 5, Guglielmo 4, Benetti 6, Tiso 9, Belsanti (L), Palatron (L) Meneghetti ne. Head coach Adis Gianesello, assistant coach Alberto Meneghetti.

#weareOlympia

I TECNICI DEL VENETO OSPITI AL PALADUCA

Pubblicato il 11-09-2017

Olympia Volley ancora sotto le luci della ribalta. Sabato 9 settembre il PalaDuca ha ospitato una giornata di aggiornamento per allenatori FIPAV fino al III Grado tenuti da Alessandro Contadin, preparatore atletico di fama internazionale noto anche per la sua attività di divulgazione con la piattaforma Preparazionefisica.org. Sono stati due i momenti formativi, uno al mattino e uno al pomeriggio, in cui Alessandro Contadin ha parlato soprattutto di preparazione fisica calata nel contesto di società non professionistiche. Un evento da non perdere per tutti gli addetti ai lavori.

#weareOlympia

PARTONO ANCHE UNDER 14 E UNDER 16

Pubblicato il 04-09-2017

Dopo Serie C, Under 18 e Seconda Divisione, è il momento di reiniziare a sudare anche per Under 14 e Under 16.
L’Under 14 si ritroverà per il primo allenamento lunedì 4 settembre alle 17,30 al Duca degli Abruzzi, dopo una prima riunione di introduzione che si è svolta venerdì 1 settembre sempre al Duca. In quella occasione il direttore sportivo Ingrosso, il direttore tecnico Cavinato e il vicepresidente Sergio Pagliani hanno dato il benvenuto alle atlete e ai genitori presentando gli obiettivi della stagione e soprattutto il nuovo allenatore che prenderà il posto di Agostino Ferro e Martina Lotteri, che per motivi personali hanno dovuto rinunciare all’incarico in piena estate. Non hanno però perso tempo Ingrosso e Cavinato che a tempo di record hanno individuato il loro successore alla guida delle baby tutteblu: si tratta di Imerio Garon, esperto allenatore di Montegrotto già con alle spalle anni di risultati e di esperienza nella categoria. “Contrariamente a quanto fanno tante società che affidano le squadre più piccole ad allenatori giovani e poco esperti, abbiamo cercato assolutamente un profilo di spessore ed esperienza per una categoria che riteniamo strategica. – commenta il direttore tecnico Cavinato - Siamo convinti che Imerio, dopo la grave perdita di Agostino Ferro a cui vanno i miei migliori auguri sia personali che di tutta l’Olympia, sia la persona giusta per proseguire il cammino di queste ragazze.” “Inutile dire ce sono molto carico per questa nuova avventura – le parole di Garon – ce la metterò tutta perché sia un anno pieno di soddisfazioni”.
Martedì 5 settembre alle 18,00 alla palestra Boito toccherà invece all’Under 16 iniziare la propria stagione. “Anche qui abbiamo delle novità importanti – chiosa Gaetano Ingrosso –Non vi rimane che stare con noi per scoprirle”.

#weareOlympia

Avanti